Eleusi nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

ELEUSI E MITOLOGIA GRECA

Lo studio di una mappa moderna di Atene permette di individuare il sobborgo industriale di Eleusi, che si trova all'estremità settentrionale del Golfo Saronico e che negli ultimi decenni è diventato il principale punto di ingresso di petrolio e carburante in Grecia.

Un turista che si reca oggi ad Atene difficilmente visiterà Eleusi, eppure nell'antichità, per centinaia di anni, visitatori provenienti da tutto il mondo antico visitarono il piccolo insediamento, rendendolo uno dei luoghi più importanti del mondo greco-romano.

L'importanza di Eleusi è dovuta al suo legame con la dea greca Demetra Ad Eleusi, infatti, si svolgevano i Misteri Eleusini.

Eleusi nella mitologia greca

Demetra era una delle dodici divinità dell'Olimpo nella mitologia greca, anche se il suo culto era precedente all'affermarsi delle pratiche religiose ellenistiche. In sostanza, però, Demetra era una dea dell'agricoltura molto venerata in tutta la Grecia dell'antichità.

La storia più famosa della dea Demetra, nella mitologia greca, ruota attorno alla ricerca da parte della dea della figlia Persefone, scomparsa; Persefone era stata rapita da un'altra persona. Ade perché Ade desiderava fare di Persefone la sua sposa.

Demetra arriva a Eleusi

Demetra si consumò alla ricerca della figlia sulla terra, ma alla fine si fermò a riposare a Eleusi.

Gli abitanti di Eleusi, però, non videro una dea dell'Olimpo, ma semplicemente un'anziana signora di nome Doso. Ciononostante, l'anziana donna fu accolta con favore, a differenza di quanto avvenne altrove durante il viaggio di Demetra. A Eleusi le figlie del re Celeo la portarono addirittura nel palazzo reale, affinché si ristabilisse.

Per ricompensare l'accoglienza ospitale ricevuta, Demetra decise di rendere immortale Demofonte, il figlio neonato di Celeo, bruciando il suo spirito mortale (le somiglianze con il mito di Achille sono evidenti). Celeo, però, scoprì l'azione intermedia della "vecchia" e, naturalmente, si arrabbiò moltissimo al pensiero che fosse fatto del male a suo figlio.

Guarda anche: Copreus nella mitologia greca
Il ritorno di Persefone - Frederic Leighton (1830-1896) - PD-art-100

Demetra si rivela

Demetra si rivelò per quello che era e ordinò al re di costruirle un tempio, cosa che gli abitanti di Eleusi fecero rapidamente.

Una volta completato, Demetra lasciò il palazzo e fece del tempio la sua nuova casa, promettendo di non andarsene finché non fosse stata scoperta l'ubicazione della figlia scomparsa. Poiché Demetra si rifiutava di intraprendere le sue attività agricole, una grande carestia si diffuse in tutto il mondo e la gente cominciò a morire di fame.

Demetra benedice Eleusi

Alla fine, Zeus dovette rivelare alla sorella ciò che era accaduto a Persefone In seguito, quando madre e figlia erano insieme i raccolti crescevano, mentre quando erano separate la crescita si fermava.

Ancora una volta, in segno di gratitudine verso il popolo di Eleusi, Demetra avrebbe insegnato a Triptolemo, forse un figlio di Celeo, i segreti dell'agricoltura, e questa conoscenza sarebbe stata portata da Triptolemo da Eleusi e insegnata a tutte le popolazioni dell'Antica Grecia.

Il primo tempio di Eleusi

Demetra avrebbe anche introdotto il re Celeo come primo sacerdote del suo tempio a Eleusi, ed è a lui, e agli altri primi sacerdoti, che la dea avrebbe insegnato i riti sacri che avrebbero permesso ai convertiti di prosperare. I riti avrebbero anche dato la speranza a coloro che venivano introdotti che ci sarebbe stato un felice ricongiungimento con coloro che erano andati nell'aldilà, proprio come Demetra si era ricongiunta con sua figlia.

Questi riti sacri avrebbero portato ai Misteri Eleusini e al culto che si sviluppò intorno ad essi.

I Misteri Eleusini

Fin dal primo momento i Misteri Eleusini furono importanti, ma la loro fama e le loro dimensioni crebbero quando Eleusi divenne di fatto un sobborgo della sua vicina più grande e potente, Atene. Tutti, a Eleusi e ad Atene, avevano la possibilità di essere iniziati, e non importava se la persona fosse maschio o femmina, cittadino o schiavo.

I dettagli completi dei Misteri Eleusini erano noti solo agli iniziati, ma oltre a elementi molto privati dei Misteri, c'era anche un'esposizione molto pubblica di alcune parti dei Misteri Eleusini.

La prima parte delle cerimonie si svolgeva ad Agrae, una piccola città sulle rive del fiume Illisos, durante il mese di Anthesterion (febbraio/marzo). Questa parte della cerimonia era nota come la Misteri minori Era una cerimonia che aveva lo scopo di scoprire se i potenziali iniziati erano degni di approfondire i misteri.

I Misteri Minori prevedevano principalmente che gli iniziati compissero un sacrificio a Demetra e Persefone, prima di purificarsi nel fiume Illisos.

Sei mesi dopo, durante il mese di Boedromion (settembre/ottobre) il Misteri più grandi Questa parte della cerimonia durerà una settimana.

Guarda anche: L'Argonauta Polifemo

Uno dei sacerdoti eleusini teneva un sermone, gli iniziati si purificavano e poi si intraprendeva una processione da Atene a Eleusi. Durante questo periodo non si mangiava, ma poi, a Eleusi, si teneva un banchetto.

L'ultimo atto dei Misteri maggiori prevedeva che gli iniziati entrassero nella Sala dell'Iniziazione di Eleusi, un santuario che conteneva uno scrigno sacro. Si ritiene che i presenti nella sala assistessero a potenti visioni, forse provocate dall'uso di agenti psichedelici. Nessuno sa con esattezza cosa avvenisse durante questa fase finale dei Misteri Eleusini, poiché non sono stati trovati documenti scritti.e gli iniziati erano tenuti alla segretezza con un giuramento che li avrebbe portati alla morte se lo avessero infranto.

Frisina alla festa di Poseidone a Eleusi - Nikolay Pavlenko - PD-art-

La caduta di Eleusi e i Misteri Eleusini

I Misteri Eleusini dureranno per 2000 anni e, con l'aumentare del potere di Roma, le cerimonie verranno incorporate nei riti religiosi dell'Impero. Alla fine, però, inizierà il declino. Durante il regno di Marco Aurelio, Eleusi fu saccheggiata dai Sarmati (circa 170 d.C.), anche se l'imperatore pagò per la ricostruzione del tempio di Demetra.

L'imperatore Teodosio I, nel 379 d.C., chiese la chiusura di tutti i siti pagani ed Eleusi fu quasi distrutta nel 395 d.C. quando i Visigoti sotto Alarico il Goto attraversarono la regione.

La Grande Aula di Eleusi - Carole Raddato da FRANKFURT, Germania - CC-BY-SA-2.0

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.