Lo Stige nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

LO STIGE NELLA MITOLOGIA GRECA

Lo Stige nella mitologia greca

Nella mitologia greca Stige era una ninfa oceanica, ma la sua importanza superava quella di molte sue sorelle, poiché Stige rappresentava un fiume dell'Oltretomba e le sue acque erano usate in un giuramento sacro.

Guarda anche: Fonti

Lo Stige Oceanide

Lo Stige è più comunemente chiamato Oceanide ninfa, una delle 3000 figlie di Oceano e Tetide Le ninfe Oceanidi erano ninfe delle sorgenti d'acqua dolce nella mitologia greca.

La famiglia di Styx

Anticipando il dominio degli Olimpi, Stige avrebbe sposato Pallas In seguito, Stige darà alla luce quattro figli, Nike (Vittoria), Zelos (Rivalità), Kratos (Cratus, Forza) e Bia (Potenza).

Meno comunemente, alcuni scrittori dell'antichità hanno indicato Persefone come figlia di Stige, anche se era più comunemente chiamata figlia di Demetra. Inoltre, alcuni sostengono che la mostruosa Echidna fosse figlia di Stige, anche se contro Echidna era più comunemente chiamata figlia di Phorcys e Ceto.

Lo Stige e la Titanomachia

Arrivò però il tempo degli Olimpi, quando Zeus e i suoi fratelli si sollevarono contro Crono Prima dell'inizio della battaglia, Zeus cercò degli alleati e il dio proclamò che tutti coloro che si fossero uniti alla sua causa avrebbero ottenuto posizioni e privilegi che prima non avevano.

Consigliata dal padre Oceano, Stige fu la prima ad allearsi alla causa di Zeus, portando con sé i figli.

In segno di riconoscimento, Zeus avrebbe onorato Stige facendole prestare il giuramento degli dei, mentre i suoi figli avrebbero poi risieduto nel palazzo di Zeus.

Quindi, durante il Titanomachia Stige e i suoi figli avrebbero combattuto dalla parte degli Olimpi, mentre il marito di Stige, Pallade, avrebbe combattuto con i Titani.

Guarda anche: Dei

Il fiume Stige

Le ninfe oceaniche sono normalmente associate alle sorgenti, alle fontane e ai laghi, ma Styx è associato al fiume Stige; i fiumi erano normalmente associati a un dio, a un'acqua, a un'acqua, a un fiume. Potamoi piuttosto che di dee.

Il fiume Stige era uno dei cinque I fiumi del mondo sotterraneo greco Chiamato Fiume dell'Odio, era un fiume in cui si diceva venisse inflitta la punizione.

Oggi lo Stige è il più famoso dei fiumi dell'Oltretomba e, sebbene alcuni sostengano che fosse il fiume su cui Caronte traghettava le anime dei defunti, nell'antichità si trattava in realtà del fiume Acheronte.

Si dice che l'oceanide Stige risiedesse in una grotta ai confini dell'Ade, dove lo Stige sgorgava.

Le acque dello Stige

Le acque dello Stige erano importanti, perché gli dèi le usavano per fare giuramenti sacri. Iris raccoglieva una brocca d'oro d'acqua, e quando gli dèi e le dee versavano quest'acqua e facevano un giuramento erano tenuti a mantenerlo.

Nei racconti della mitologia greca, esempi di divinità che prestano giuramento sono Elio che promette a suo figlio Fetonte e anche Zeus fece lo stesso con Semele, ma entrambi finirono in un disastro, quando nessuno dei due venne meno al proprio giuramento.

Gli dèi e le dee che avessero infranto il loro giuramento sarebbero stati puniti: per un anno sarebbero rimasti immobili, incapaci di respirare o di mangiare ambrosia e nettare. Trascorso un anno, il trasgressore del giuramento sarebbe stato esiliato dal consiglio degli dèi e gli sarebbe stato proibito di partecipare a qualsiasi riunione o festa.

Iris - Testa di ragazzo (1760-1800) PD-art-100

Le acque dello Stige compaiono anche nell'unica versione del racconto di Achille, in cui la madre di Achille lo immerge nello Stige per renderlo invulnerabile alle armi, anche se, tenendolo per la guancia, Teti gli lascia un senso di vulnerabilità. Questa, però, è una versione più tarda del mito, perché in precedenza Achille era stato unto con ambrosia e nettare prima di essere bruciato.

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.