Creusa nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

CREUSA MOGLIE DI ENEA NELLA MITOLOGIA GRECA

Il nome di Creusa viene dato a diverse figure femminili nella mitologia greca, anche se è Creusa, moglie di Enea, la più conosciuta.

Creusa Moglie di Enea

Questa Creusa era una principessa mortale, figlia del re Priamo di Troia e sua seconda moglie. Hecabe Come Priamo era noto per i suoi numerosi figli, Creusa aveva molti fratelli famosi, tra cui Ettore e Paride.

Una volta maggiorenne, Creusa avrebbe sposato Enea, figlio di Anchise e discendente di Ilus , il fondatore della città di Troia; un matrimonio adatto, vista la discendenza reale di Creusa.

Creusa avrebbe dato alla luce il figlio di Enea, un figlio che viene comunemente chiamato Acanio, ma che forse è meglio conosciuto con un nome alternativo, Iulo; Iulo, infatti, avrebbe dato il suo nome a una linea di famiglia di cui faceva parte Giulio Cesare.

Creusa supplica Enea

Nella mitologia greca, Enea era un importante difensore di Troia durante la guerra di Troia, ma Creusa viene alla ribalta solo durante il saccheggio di Troia.

Guarda anche: Il cavallo di Troia nella mitologia greca

In una versione del saccheggio di Troia, Enea e i suoi uomini furono gli unici in grado di difendersi dagli Achei che stavano conquistando la città.

Difendendo la cittadella, gli sforzi di Enea permisero a molti cittadini della città di fuggire, ma alla fine Enea si rese conto che tutto era perduto e decise che era giunto il momento di partire anche per lui e la sua famiglia. Il padre di Enea, Anchise, però, si rifiutò di partire e, piuttosto che lasciarlo indietro, Enea decise di combattere fino a quando non fu ucciso.

Creusa impedisce a Enea di combattere di nuovo durante la distruzione di Troia - Joseph-Benoît Suvée (1743-1807) - Pd-art-100
Si tratta forse di un sentimento nobile, ma Creusa si aggrappa alle gambe di Enea per impedirgli di tornare a combattere, e Creusa implora il marito di pensare ai suoi doveri verso di lei e verso il figlio. Questo è naturalmente simile alle suppliche fatte da Andromaca al marito Ettore.

Creusa e la fuga da Troia

Enea, però, alla fine non dovette scegliere tra Anchise e Creusa, perché un segno degli dei disse ad Anchise che doveva lasciare Troia.

Enea si allontana così da Troia in fiamme, portando Anchise sulle spalle e tenendo Ascanio per mano; Creusa lo segue a ruota. La velocità con cui Enea si muove fa sì che Creusa rimanga sempre più indietro e, quando Enea raggiunge la salvezza fuori da Troia, Creusa non è più con il gruppo.

Guarda anche: La storia di Callisto e Zeus

Enea torna da solo nella Troia in fiamme per cercare Creusa, ma la ricerca è infruttuosa fino a quando non incontra il fantasma di Creusa, a cui è stato concesso di tornare dalla Mondo sotterraneo Creusa racconta al marito di ciò che sta per accadere e gli chiede di prendersi cura di Ascanio. Enea cerca di afferrare Creusa, ma lei scompare, presumibilmente per tornare negli Inferi.

Questo è il racconto di Virgilio, nell'Eneide, che però lascia molti interrogativi su come Creusa sia morta, su chi l'abbia seppellita e su chi le abbia permesso di tornare a parlare con Enea. Alcuni scrittori raccontano quindi che Creusa non sia stata uccisa durante il saccheggio di Troia, ma sia stata invece salvata dalla dea Afrodite, suocera di Creusa, e che quindi non sia stato il fantasma di Creusa a parlare con Enea, ma una persona divina.manifestazione di qualche tipo, organizzata da Afrodite.

La fuga di Enea da Troia - Federico Barocci (1535-1612) - PD-art-100

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.