Peneleo nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

PENELEO NELLA MITOLOGIA GRECA

Nella mitologia greca, Peneleo è stato nominato come soldato ed eroe, poiché fu uno dei capi achei durante la guerra di Troia.

pENELEO DI BOEOTIA

Peneleo era un Beota, figlio di Ippalmo e Asterope, e quindi, attraverso Ippalmo, discendente di Beota, eponimo della Beozia.

Peneleo l'Argonauta

Nel Bibliotheca , Peneleo è nominato come un Argonauta Il raduno degli eroi sotto la guida di Giasone avvenne nella generazione precedente agli eventi della guerra di Troia, poiché i figli di molti Argonauti parteciparono alla guerra di Troia.

Peneleo sarebbe quindi un contemporaneo di Nestore, di età relativamente avanzata, eppure Peneleo fu attivo sul campo di battaglia di Troia.

Potenzialmente, quindi, l'Argonauta potrebbe non essere figlio di Ippalcimo, ma di Ippalo.

Peneleo pretendente di Elena

Poiché Peneleo è nominato nel Fabulae e Bibliotheca come un Corteggiatore di Elena suggerisce che Peneleo non fosse in età avanzata a quel tempo, poiché gli altri pretendenti erano generalmente giovani.

Guarda anche: La dea Febe nella mitologia greca

Peneleo non fu ovviamente il pretendente di Elena, perché la scelta cadde su Menelao, ma Peneleo sarebbe stato vincolato dalla Giuramento di Tyndareus .

Probabilmente Peneleo si sposò in seguito, poiché si dice che Peneleo divenne padre di Ofelte, anche se la madre di Ofelte non viene nominata.

Peneleo supera Tersandro

Quando la guerra di Troia si avvicinò, Peneleo fu nominato tra i contingenti beoti. Nel Catalogo delle navi di Omero, 50 navi di Beoti si riuniscono a Aulis Altri elenchi riportano che Peneleo portò ad Aulis 12 navi, forse in proporzione alle 50 di Tersandro. Tuttavia, Peneleo viene nominato come capo della Beozia e anche come capo degli Achei a Troia.

Peneleo sarebbe diventato il capo delle forze beote a Troia, per Thersander Gli Achei sarebbero sbarcati per errore in Misia e in una battaglia lì, Tersandro sarebbe stato ucciso da Telefo, figlio di Eracle.

Guarda anche: I fiumi del mondo sotterraneo

All'epoca, il figlio di Tersandro, Tisameno, era troppo giovane per combattere a Troia, e così Peneleo fu elevato a leader; si dice inoltre che Peneleo divenne reggente della città di Tebe fino alla maggiore età di Tisameno.

Durante i combattimenti a Troia, Omero racconta che Peneleo uccide due difensori troiani, Ilioneo con una lancia nell'occhio e Lico con una spada che praticamente decapita il troiano.

La fine di Peneleo

Non c'è accordo sulla sorte di Peneleo a Troia, perché Pausania racconta della sua fine a Troia, in un periodo successivo alla morte di Achille; Peneleo cadde per mano di Euripilo, figlio di Telfo, che guidava un esercito di Misi a difesa di Troia.

Altri raccontano che Peneleo era presente durante il saccheggio di Troia, perché era presente all'interno del ventre della nave. Cavallo di legno che i Troiani avevano portato nella loro città.

In quest'ultimo caso, Peneleo sopravvisse alla guerra e tornò a Tebe, per fungere da reggente per Tisameno.

I discendenti di Peneleo

I discendenti di Peneleo, tuttavia, avrebbero ottenuto uno status molto più elevato, poiché il dominio dei discendenti di Cadmo ebbe fine quando Autesion, figlio di Tisameno, fu consigliato da un oracolo di lasciare Tebe.

A questo punto si decise che Damasichthon, figlio di Opeheltes e quindi nipote di Peneleo, sarebbe diventato il nuovo re di Tebe. A Damasichthon successe il figlio Tolomeo e, dopo la morte del figlio di Tolomeo, Xanthus, Tebe si allontanò da un sistema di governo monarchico.

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.