Le Pieridi nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

I PIERIDI NELLA MITOLOGIA GRECA

Nella mitologia greca, le Pieridi erano le nove figlie del re Pierus, famose per la loro audacia e per aver sfidato le Muse in una gara di canto.

Guarda anche: Erifilo nella mitologia greca

Pierus e i Pieridi

Re Pierus era l'eponimo di Pieria e anche del Monte Pierus. Sia la regione che il monte erano considerati sacri alle Muse minori e si diceva che la regione fosse una delle case delle Muse. Infatti, Re Pierus si dice che sia stato il primo a lodare per iscritto le Muse minori.

Il re Pierus, tuttavia, non era detto re di Pieria, ma era invece re della regione vicina, Emathia.

Il re Pierus avrebbe sposato una donna che alcuni chiamano Euippe di Paionia e altri la ninfa Antiope.

Guarda anche: Le Muse Anziane nella mitologia greca

La moglie del re Pierus avrebbe dato alla luce nove figlie, che avrebbero preso il nome dalle nove Muse, anche se collettivamente erano conosciute come Emathides, dal nome della loro patria, o come Pierides, dal nome del padre.

Il concorso delle Pieridi

Le figlie del re Pierus sarebbero cresciute nella convinzione che le loro capacità musicali fossero all'altezza di chiunque, e così, avventatamente, i Pierides avrebbero sfidato le Muse in una gara di canto. Era avventato, perché tali gare non andavano mai bene, perché tra coloro che sfidarono le Muse nella mitologia greca, il Sirene si sarebbero fatti strappare le piume, mentre Thamyris è stato accecato.

Esistono due fonti principali per la contesa tra le Pieridi e le Muse; la più famosa è quella di Ovidio. Metamorfosi , mentre un resoconto è riportato anche nel libro di Antonino Liberale Metamorfosi .

La sfida dei Pieridi - Rosso Fiorentino (1494-1540) - PD-art-100

Ovidio e le Pieridi

Ovidio racconta che le ninfe vennero nominate giudici della gara tra i Pieridi e i Muse e che uno dei Pieridi ha dato il via alla gara.

Invece di lodare gli dei, però, questa figlia del re Pierus raccontò la fuga degli dei quando il mostruoso Tifone si sollevò contro gli dei del Monte Olimpo.

La Musa Ourania che sta raccontando la storia in Ovidio Metamorfosi , racconta che le Pieridi si dilungano, da una "bocca rumorosa", che non indica una grande abilità musicale.

La Musa Calliope fu scelta per cantare e, durante la gara, raccontò molte storie.

Le ninfe giudicarono la gara e, all'unanimità, decisero che le Muse erano vincitrici; una decisione che le Pieridi non condivisero. Le Muse punirono allora le Pieridi e ognuna delle nove figlie di Pierus fu trasformata in una gazza.

Così, ancora oggi, il chiacchiericcio e lo stridio della gazza continua.

Antonino Liberale e i Pieridi

La versione di Antonino Liberale è più breve, ma vede tutte le Pieridi cantare insieme, ma quando cantavano il mondo si oscurava, offeso dalla loro esibizione corale, mentre quando si esibivano le Muse, tutto il mondo si fermava e si sforzava di ascoltare tutte le belle parole cantate.

I Pieridi furono ancora puniti per aver pensato di essere all'altezza delle Muse, ma le nove figlie del re Pierus furono trasformate in nove uccelli diversi, Colymbas, Iyngx, Cenchris, Cissa, Chloris, Acalanthis, Nessa, Pipo e Dracontis (lo svasso, il torcicollo, l'ortolano, la ghiandaia, il verdone, il cardellino, l'anatra, il picchio e il piccione dracontis).

La contesa tra le Muse e le Pieridi - Maarten de Vos (1532-1603) - PD-art-100

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.