Pittheus nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

PITTEO NELLA MITOLOGIA GRECA

Pittheus nella mitologia greca

Figlio di Pelope, Piteo era un re leggendario della mitologia greca e sarebbe diventato il nonno dell'eroe greco Teseo.

Piteo Figlio di Pelope

Pittheus era un figlio di Re Pelope Si ritiene generalmente che Piteo sia nato dalla moglie di Pelope, Ippodamia, anche se alcuni nominano la madre di Piteo, Dia, che potrebbe essere o meno un nome alternativo di Ippodamia.

Pittheus avrebbe avuto molti fratelli, poiché Pelope potrebbe aver avuto più di 20 figli, compresi i famosi fratelli, Atreus e Thyestes, e le famose sorelle Astydameia ed Eurydice.

I figli di Pelope erano noti per la creazione di nuove città-stato e Pittheus non faceva eccezione.

Pittheus il Padre Fondatore

Pittheus e suo fratello Troezen lasciarono il regno di Pelope per approdare sul Golfo Saronico, dove si trovavano due insediamenti, Iperea e Anthea, città fondate da Iperenore e Anthas, figli di Poseidone. Al momento dell'arrivo di Pittheus e Troezen, Iperea e Anthea erano governate da Aezio, figlio di Anthas.

Aezio accoglierà i figli di Pelope e per un certo periodo la terra sarà governata dai tre uomini, anche se si dice che siano stati Pittheus e Troezen a governare il regno.

Troezen morì e fu allora che Piteo prese il comando diventando l'unico sovrano, perché accorpò gli insediamenti di Iperea e Anthea, creando una nuova città, che Piteo chiamò Troezen in onore del fratello.

Pittheus come padre

Pittheus era un re molto apprezzato, considerato colto e saggio. Pittheus era anche padre di due figlie, avute da una o più donne sconosciute. Queste figlie di Pittheus erano Aethra e Henioche.

Al tempo di Pittheus, Re Egeo La Pizia di Delfi disse: "Non sciogliere il collo sporgente della pelle di vino, grande capo del popolo, finché non sarai tornato nella città di Atene".

Pittheus approfittò della situazione e, facendo ubriacare Egeo, fece giacere il re di Atene con sua figlia, Aethra. Si dice anche che quel giorno anche Poseidone giacque con Aethra.

Egeo si sarebbe recato ad Atene, lasciandosi dietro i sandali, lo scudo e la spada, nel caso in cui Aethra partorì un figlio per il re.

Guarda anche: Alcestis nella mitologia greca

Naturalmente Aethra diede alla luce un figlio, un ragazzo che si sarebbe chiamato Teseo, nipote di Piteo.

Pittheus come mentore

Piteo sarebbe diventato il mentore di Teseo, trasmettendo le sue conoscenze e abilità al nipote, e così, una volta maggiorenne, Teseo sarebbe stato pronto a prendere il mantello di erede al trono di Atene.

In seguito Pittheus assumerà il ruolo di mentore del figlio di Teseo, Ippolito che fu inviato a Troezen da Teseo, dopo che questi aveva preso una nuova moglie, Fedra.

Pittheus avrebbe nuovamente trasmesso tutto il suo sapere, con l'aspettativa che Ippolito, nominalmente pronipote di Pittheus, diventasse sovrano di Troezen. Questo però non avvenne perché Ippolito morì in seguito agli intrighi della matrigna, Fedra, che accusò il figliastro di stupro, facendo sì che Teseo maledicesse il proprio figlio.

I dettagli sulla morte di Piteo non sono riportati, anche se nell'antichità si diceva che la sua tomba potesse essere visitata a Troezen.

Guarda anche: Cecrops I nella mitologia greca

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.