Il Cetus troiano nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

IL CETO TROIANO NELLA MITOLOGIA GRECA

Il Ceto di Troia era un mostro che compare nei testi dell'Antica Grecia e, come suggerisce il nome, era una bestia associata alla città di Troia.

Figlio di Phorycs e Ceto

Il nome Cetus può significare balena o grande pesce, ma nella mitologia greca si riferisce a un mostro marino; il Cetus troiano è generalmente considerato un figlio mostruoso delle divinità marine primordiali, Forcie e Ceto.

Questa parentela rende il Cetus troiano fratello del Cetus troiano. Cetus etiopico Ladone, Echidna, le Gorgoni e le Graie.

Nell'antichità, il Cetus troiano era normalmente rappresentato come un serpente marino, anche se occasionalmente veniva raffigurato con le zampe anteriori.

Il Cetus di Troia

Il Cetus troiano è associato alla città di Troia, e fu al tempo di Re Laomedonte che il mostro arrivò nella terra di Laomedonte.

Gli dei Poseidone e Apollo erano giunti a Troia quando erano stati esiliati dal Monte Olimpo per aver complottato contro Zeus. Non rivelando la loro vera identità, Poseidone promise di costruire mura di difesa per la città, mentre Apollo si offrì di accudire il bestiame del re, dietro pagamento.

Poseidone costruì così mura impenetrabili, con l'aiuto di Eaco che costruirono tratti di mura non altrettanto resistenti, mentre il bestiame curato da Apollo prosperava: ogni animale partoriva due gemelli, aumentando notevolmente le dimensioni del patrimonio zootecnico del re Laomedonte.

Quando gli dèi vennero a chiedere il pagamento, Laomedonte si rifiutò di pagare e invece espulse i due dal suo regno; Laomedonte non sapeva ancora chi stava espellendo senza pagare.

Per punizione, Apollo inviò su Troia una pestilenza e una peste, mentre Poseidone inviò dapprima uno tsunami, prima di inviare il Cetus troiano a devastare le coste del regno di Laomedonte.

Eracle ed Esione - François-Alexandre Verdier (1651-1730) - PD-art-100

Eracle e il Cetus troiano

Il re Laomedonte chiese consiglio a un oracolo su come liberare Troia dal mostro marino, ma l'annuncio dell'oracolo non era quello che desiderava sentire, perché sarebbe stato costretto a sacrificare la propria figlia, Esione.

Guarda anche: Heleus nella mitologia greca

Esione fu così incatenata alle rocce in vista della comparsa del Cetus troiano.

Fu in questo periodo che Eracle, forse in collaborazione con il Argonauti o durante le fatiche di Eracle, giunse a Troia e, dopo essersi rapidamente reso conto della situazione, Eracle si recò da Laomedonte e disse al re che avrebbe potuto salvare sua figlia e uccidere il troiano Ceto, se Laomedonte gli avesse dato la vite d'oro e i cavalli divini che Zeus aveva dato a Tros, come risarcimento dopo il rapimento di Ganimede.

Laomedonte acconsentì e così Eracle scese sulla riva del mare.

Il Cetus troiano poteva essere un mostro potente, ma non era all'altezza di Eracle. Si dice che il Cetus troiano sia caduto sotto una raffica di frecce scagliate da Eracle, prima che il figlio di Zeus gli infliggesse un colpo mortale con la sua potente clava.

Guarda anche: Aethra nella mitologia greca

Un metodo di morte meno comune per il Cetus troiano, vede Eracle entrare nel Cetus troiano attraverso la bocca del mostro, prima di aprirgli lo stomaco dall'interno con un gancio da barca.

Con il troiano Cetus ucciso, e Hesione Laomedonte si rifiutò di pagare a Eracle i premi promessi; una decisione che in seguito si sarebbe rivelata letale per Laomedonte, perché Eracle sarebbe tornato a Troia per vendicarsi.

Eracle ed Esione - Seguace di Francois Lemoyne - PD-life-70

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.