Laerte nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

LAERTE NELLA MITOLOGIA GRECA

Nella mitologia greca, Laerte è famoso per essere il padre dell'eroe greco Odisseo, anche se Laerte, a sua volta, era un re e un eroe di una certa fama.

Re Laerte

Laerte era figlio di Arcesio e Calcomedusa.

Arcesio, si dice che fosse un figlio di Cefalo Da Arcesio, Laerte erediterà il titolo di re dei Cefaleni, il popolo che risiedeva a Cefalonia, nelle altre isole ioniche e nella vicina Grecia continentale.

Guarda anche: Nycteis nella mitologia greca

Laerte l'eroe

La natura eroica di Laerte è attestata in diverse fonti antiche: Omero, nell'Odissea, racconta che Laerte ha conquistato in gioventù la città-fortezza di Nericum, mentre Laerte è anche nominato come un Argonauta , nel Bibliotheca Ovidio racconta che Laerte era un cacciatore calidonio.

Laerte padre di Odisseo

Laerte però oggi è famoso non per essere un re o un eroe, ma per essere un padre. Laerte sposerà Anticlea, figlia del noto ladro Autolico ; e Anticlea avrebbero dato alla luce una figlia, Ctimene, e un figlio, Odisseo.

Alcuni sostengono però che Laerte non fosse il padre di Odisseo, perché si dice che Anticlea fosse stata sedotta dall'astuto Sifilo, da cui Odisseo avrebbe ereditato la sua subdolezza.

Guarda anche: Elettra figlia di Agamennone nella mitologia greca

Laerte durante e dopo la guerra di Troia

Quando Odisseo sarà maggiorenne, Laerte abdicherà, lasciando il regno al figlio, e Laerte si dedicherà ai lavori agricoli nella sua fattoria.

L'assenza prolungata del figlio, durante la guerra di Troia, e il ritorno da Troia, avrebbero fatto sì che Laerte trascurasse le sue attività agresti, mentre il dolore lo avrebbe fatto invecchiare prima del tempo; si dice infatti che la moglie di Laerte, Anticlea, sia morta di dolore per l'assenza di Odisseo.

La condizione di Laerte è stata usata come scusa anche dalla moglie di Odisseo. Penelope Per ritardare i suoi potenziali pretendenti, Penelope disse loro che non avrebbe preso in considerazione il matrimonio fino a quando non avesse tessuto il sudario funebre di Laerte. Penelope, naturalmente, avrebbe disfatto il proprio lavoro ogni giorno per rimandare la decisione.

Laerte appare anche dopo il ritorno di Odisseo a casa da Troia: dopo aver ucciso i pretendenti di Penelope, Odisseo va a trovare il padre. Laerte non riconosce subito il figlio, ma quando viene a conoscenza di ciò che Odisseo ha fatto ai pretendenti, Laerte racconta di come avrebbe voluto essere al fianco del figlio in battaglia, ricordando i tempi in cui era abbastanza giovane e forte per combattere.

Atena ringiovanisce Laerte, che torna così a Itaca con il figlio, per affrontare le famiglie dei pretendenti defunti, che volevano ribellarsi a Odisseo. Nella battaglia che ne scaturisce, si dice che Laerte abbia ucciso Eupeithes, il padre di Antinoo, l'uomo che aveva guidato i pretendenti di Penelope.

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.