Iliona nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

ILIONA NELLA MITOLOGIA GRECA

Ilona era il nome di una regina e principessa della mitologia greca. Figlia del re Priamo di Troia, Iliona sarebbe diventata regina del Chersoneso tracio al momento del matrimonio con Polimestore.

Iliona Figlia del re Priamo

Si dice comunemente che Iliona fosse la figlia del re Priamo e della regina Hecabe I nomi Iliona e Ilione sono usati in modo intercambiabile nei racconti superstiti della mitologia greca.

Il nome Iliona ricorda ovviamente Ilion, il precedente nome di Troia, attribuitole da Ilus alla sua fondazione.

Iliona e Polimestore

Una volta maggiorenne, Iliona fu effettivamente data in sposa a Polimestore Polimestore era considerato un amico del re Priamo, oltre che un alleato, e il matrimonio tra Polimestore e Iliona fu fatto per cementare i rapporti tra Troia e il Chersonesus tracio.

Iliona avrebbe dato a Polimestore un figlio, Deipilo, anche se si sa che Polimestore ebbe almeno altri due figli.

Iliona e Polidoro

Iliona viene alla ribalta durante la guerra di Troia, perché mentre le forze greche si ammassano fuori Troia, il re Priamo decide che il figlio minore Polidoro debba essere portato in un luogo sicuro; Polidoro è poco più che un bambino a questo punto.

Il rifugio scelto per Polidoro è la corte di Polimestore, e così Iliona diventa una madre surrogata per Polidoro, crescendo il fratello accanto al proprio figlio Deipilo.

Si dice tuttavia che Polimestore uccida Polidoro quando la notizia della caduta di Troia giunge nel Chersoneso tracio, e che Iliona si suicidi quando viene a sapere della morte del padre. Re Priamo e l'imprigionamento della madre Ecabea.

Iliona e la morte di Polimestore

C'è una storia meno comune che riguarda Iliona e che arricchisce il mito di lei e Polidoro.

Quando accolse Polidoro, Iliona decise di allevarlo come il proprio figlio Deipilo, mentre Deipilo venne cresciuto come Polidoro, probabilmente per garantire a Priamo ed Ecabeo un figlio, una volta cresciuti, nel caso in cui fosse accaduto qualcosa a uno dei due durante l'infanzia.

Anni dopo Polimestore decise che Polidoro doveva morire, ma uccidendo il figlio di Priamo uccise inavvertitamente il suo stesso figlio, Deipilo, a causa della decisione presa anni prima da Iliona.

In seguito, Polidoro, che si credeva Deipilo, figlio di Polimestore, si recò a Delfi per chiedere un consulto con l'oracolo. Come accadeva con gli oracoli, le notizie date non erano attese, perché a Polidoro fu detto che suo padre era morto e la sua città era stata rasa al suolo.

Polidoro tornò subito a casa, ma anche da lontano poté vedere che la sua città era ancora in piedi e, entrando in città, si accorse che Polimestore era vivo. Fu quindi lasciato a Iliona il compito di spiegare a Polidoro la sua vera eredità.

Guarda anche: Thrasymedes nella mitologia greca

Alcuni sostengono poi che Iliona stessa abbia cavato gli occhi a Polimestore, prima che Polidoro uccidesse il re.

Come nell'altra versione del mito, Iliona si uccise.

Guarda anche: Cretese nella mitologia greca

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.