Il dio Thanatos nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

IL DIO THANATOS NELLA MITOLOGIA GRECA

La morte e l'aldilà erano temi importanti nella mitologia greca e non sorprende quindi che a un potente dio, Ade, sia stato dato il dominio sugli Inferi e sull'aldilà stesso.

Vi erano molti altri dei e dee greci associati all'aldilà, e persino la Morte stessa era personificata sotto forma di Thanatos, il dio greco della Morte.

Thanatos Figlio di Nyx

Thanatos era figlio di Nyx, la dea greca primordiale della notte, mentre il padre di Thanatos viene talvolta indicato come Erebus , il dio greco delle tenebre.

Nyx ed Erebus sono stati, senza dubbio, i genitori di molte divinità "oscure" e, notoriamente, Thanatos aveva un fratello gemello sotto forma di Hypnos, il dio greco del sonno. Tra gli altri fratelli, tuttavia, si annoverano anche personaggi come Moirai, le Parche; Keres, le Parche della Morte; Nemesis, la Retribuzione; Geras, la Vecchiaia; ed Eris, la Contestazione.

Il sonno e la morte del fratellastro - John William Waterhouse (1849-1917) - PD-art-100

Thanatos Dio della morte

Thanatos aveva un ruolo di Psicopompo nella mitologia greca, raccogliendo lo spirito del defunto con le sue sorelle, le Moirai, aveva deciso che la vita dell'individuo era giunta al termine. Thanatos avrebbe poi fatto in modo che lo spirito del mortale defunto fosse trasportato al sicuro negli Inferi e sulla riva dell'Acheronte.

Lì lo spirito sarebbe in grado di attraversare sulla barca di Caronte purché la persona fosse stata sepolta con i corretti rituali funerari.

Conosciuto come il dio greco della Morte, Thanatos era particolarmente associato alla morte pacifica, mentre chi subiva una morte violenta era più probabile che si trovasse in compagnia delle Keres, delle Parche della Morte e dei Segugi di Ade.

Nell'Antica Grecia, Thanatos era spesso raffigurato come un uomo anziano con le ali, con una spada in mano o nel suo cofano. È quindi ovvio che Thanatos sia oggi spesso collegato al Tristo Mietitore della mitologia più moderna.

Thanatos nella mitologia greca

Thanatos era un dio spesso citato nella mitologia greca, ma il dio della morte è associato in particolare a tre storie principali.

Thanatos e Sisifo

Il racconto mitologico greco più famoso che vede protagonista Thanatos è quello di Thanatos e Sisifo.

Guarda anche: Carcinus nella mitologia greca

Sisifo era il re di Corinto, ma aveva irritato molto Zeus, perché Sisifo aveva l'abitudine di rivelare i segreti del dio ai suoi simili.

Zeus alla fine si stancò di Sisifo e decise che doveva essere punito, e Thanatos fu inviato a trasportare Sisifo agli Inferi in catene. Sisifo Ma era intelligente e così, quando Thanatos venne a prenderlo, Sisifo superò la Morte.

Sisifo chiese a Thanatos di mostrargli come funzionavano le catene e quando Thanatos si mise le catene addosso, il dio della Morte rimase intrappolato e naturalmente Sisifo si rifiutò di liberarlo.

Con Thanatos in catene, la Morte non arrivava da nessuno, e Ade si accorse che nel suo regno non arrivavano nuovi abitanti, e Ares osservava battaglie in cui nessuno moriva. Ares stesso si recò a Corinto per liberare Thanatos, e nel processo Sisifo fu ucciso. Sisifo aveva pianificato proprio questa eventualità e aveva pre-avvertito la moglie di non intraprendere i riti previsti per un corpo inAntica Grecia.

Nell'Oltretomba Sisifo era al massimo della sua eloquenza e riuscì a convincere Persefone che doveva tornare nel mondo di superficie per poter rimproverare la moglie di non averlo seppellito correttamente; Persefone acconsentì alla richiesta.

Tornato in superficie, Sisifo non ha alcuna intenzione di tornare, e così viene nuovamente inviato un dio a recuperarlo, anche se questa volta, al posto di Thanatos, viene inviato Ermes, e presto Sisifo inizia la sua punizione eterna.

Thanatos ed Eracle

Sisifo aveva dimostrato che era possibile superare Thanatos, ed Eracle dimostrò che anche il dio della Morte poteva essere superato.

Il re Admetus era stato un tempo ospite gentile sia di Apollo che di Eracle in occasioni diverse e Apollo aveva convinto le Parche che Admetus potrebbe evitare la morte se qualcuno si offrisse volontario per morire al suo posto.

Guarda anche: Eco e Narciso nella mitologia greca

Quando Thanatos arrivò per Admetus all'ora stabilita, il re si aspettava che uno dei suoi anziani genitori si offrisse volontario, ma quando nessuno dei due lo fece, Alcestis, la moglie di Admetus, si offrì volontaria. Admetus si pentì immediatamente dell'accordo preso da Apollo, perché non voleva vivere senza sua moglie. Eracle, tuttavia, era a disposizione per aiutare.

Eracle entrò nel mausoleo di Alcestis e lì incontrò Thanatos. Il semidio lottava con il dio e alla fine Eracle sconfisse Thanatos, costringendo la Morte a liberare Alcestis; così, Ademtus e Alecestis poterono vivere insieme ancora per un po'.

Ercole lotta contro la morte per salvare Alcestis - Frederic Leighton (1830-1896) - PD-art-100

Thanatos e Sarpedon

Thanatos, tuttavia, è più comunemente rappresentato per un evento che si è verificato nella guerra di Troia, perché durante i combattimenti Sarpedon , figlio di Zeus, fu ucciso per difendere Troia.

Zeus era così sconvolto dalla morte del figlio che inviò Thanatos e Hypnos sul campo di battaglia per recuperare il corpo e trasportarlo nella Licia, patria di Sarpedone.

Il sonno e la morte che portano via Sarpedonte di Licia Johann Heinrich Füssli (1741-1825) - PD-art-100

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.