Le costellazioni e la mitologia greca Pagina 5

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

LE COSTELLAZIONI E LA MITOLOGIA GRECA

Corona Australis - La Corona del Sud

="" ?="" a="" href="#" name="CoronaAustralis">
La mitologia greca e la costellazione Corona Australis

Corona Australis è una delle costellazioni meno definite delle 48 di Tolomeo per quanto riguarda la mitologia greca, e con un nome in greco che significa Corona del Sud, o Corona, è stata spesso scambiata per Corona ( Corona Boreale ), la Corona.

A un certo punto la costellazione era nota come Corona Sagittarii suggeriscono che si tratti della corona dell'arciere, o forse non di una corona ma di un fascio di frecce.

Sagittario e Corona Australis - Sidney Hall - Lo specchio di Urania - PD-life-100

Più comunemente però, Corona Australis Dioniso è legato alla storia di Dioniso, la cui corona è in realtà una corona di mirto. Sceso e tornato dagli Inferi, dopo aver salvato la madre Semele, Dioniso avrebbe posto la corona tra le stelle, come costellazione Corona Australis .

Guarda anche: Sinis nella mitologia greca
Corona Australis - Atlas Coelestis - John Flamsteed - PD-life-100

Corona Boreale - La Corona

="" ?="" a="" href="#" name="CoronaBorealis">
La mitologia greca e la costellazione della Corona Boreale

Una volta conosciuto semplicemente come Corona , la Corona, la costellazione è oggi più comunemente denominata Corona Boreale per non essere confuso con Corona Australis .

Guarda anche: Il Pitone nella mitologia greca

Anche se occasionalmente viene indicata come Corona di Dioniso, questa corona è normalmente associata a Corona Australis e quindi la mitologia di Corona Boreale normalmente ruota intorno ad Arianna, con due storie narrate nella mitologia greca.

Alcuni scrittori antichi chiamano il Corona La corona di Teseo allude alla corona donata all'eroe greco da Anfitrite per indicare che Teseo era figlio di Poseidone. I gioielli della corona erano così splendenti che la corona permise a Teseo di navigare nell'oscurità del Labirinto mentre cercava il Minotauro. Teseo avrebbe poi donato la corona ad Arianna come ringraziamento per la sua assistenza, dopo di che futra le stelle.

In alternativa, Corona Boreale è la Corona di Arianna, donata alla figlia del re Minosse dagli dei, quando Arianna sposò il dio Dioniso; e così, Dioniso pose la corona tra le stelle.

Corona Boreale- Uranographia - Johannes Hevelius - PD-life-100
Corona Boreale - Sidney Hall - Lo specchio di Urania - PD-life-100

Corvus - Il corvo

="" ?="" a="" href="#" name="Corvus">
La mitologia greca e la costellazione del Corvus

Corvus, il corvo, è una costellazione descritta da Tolomeo e nella mitologia greca si raccontano due storie sull'apparizione del corvo nel cielo notturno, entrambe riguardanti il dio Apollo.

Una storia racconta che Apollo era innamorato di una donna mortale di nome Coronis Apollo avrebbe ucciso la sua amante, ma l'avrebbe collocata tra le stelle, poiché il nome di Coronis significa corvo.

Una storia più comune racconta che Apollo ordinò a un corvo di andare a prendere dell'acqua in una coppa per poter fare un sacrificio a Zeus. Il corvo prese la coppa ma si attardò nel suo compito perché aspettava che maturassero dei fichi per poterli mangiare.

Per nascondere il fatto che il suo appetito aveva fatto aspettare Apollo, il corvo raccontò che la fonte d'acqua era sorvegliata da un serpente d'acqua e arrivò persino a catturarne uno per rendere la sua storia più credibile. Apollo riconobbe la menzogna per quello che era e così il dio gettò il corvo, la coppa e il serpente nel cielo, dove il corvo divenne Corvus, la coppa divenne Crater e il serpente divenne Hydra.Come punizione, Apollo fece in modo che il corvo non potesse mai bere dalla coppa.

Corvus - Sidney Hall - Lo specchio di Urania - PD-life-100 Corvus - Uranographia - Johannes Hevelius - PD-life-100

Cratere - La tazza da bere

="" ?="" a="" href="#" name="Crater">
La mitologia greca e il cratere della costellazione

Nel cielo notturno, il Cratere è la costellazione della Coppa da bere, ma nella mitologia greca sono state avanzate due possibilità su chi sia la coppa da bere del Cratere. La coppa potrebbe essere la coppa di Pholus o la coppa di Apollo, e poiché il Cratere è vicino alle costellazioni Centaurus e Corvus, entrambe le possibilità sono plausibili.

Pholus era un centauro che, secondo alcuni, sarebbe diventato Centaurus, poiché una volta Pholus accolse Eracle per mangiare e bere con lui. L'odore dell'alcool provocò una rivolta tra gli altri centauri e, nella battaglia tra i centauri selvaggi ed Eracle, Pholus fu accidentalmente ucciso. Eracle chiese quindi che il centauro e la sua coppa fossero collocati tra le stelle.

In alternativa, il Cratere potrebbe essere la coppa che il corvo Corvus doveva riempire d'acqua per il dio Apollo. Quando Corvus se la prese comoda e mentì sull'incontro con un serpente, Apollo infuriato mise il corvo (Corvus), la coppa (Crater) e il serpente (Hydra) tra le stelle.

Cratere - Sala Sidney - Specchio di Urania - PD-life-100
Cratere - Uranographia - Johannes Hevelius - PD-life-100
Pagina precedente Pagina successiva

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.