Nerk Pirtz

IL DIO HYNPOS NELLA MITOLOGIA GRECA

Il pantheon degli dèi e delle dee dell'Antica Grecia era molto vasto e comprendeva centinaia di divinità diverse; oggi, alcuni di questi dèi e dee, come Zeus e Afrodite, sono ancora ben conosciuti, ma molti altri sono quasi dimenticati.

I nomi di alcuni di questi dèi e dee greci, tuttavia, vivono ancora oggi in modo strano: uno di questi è Hypnos, il dio greco del sonno, il cui nome vive nella lingua inglese come radice di molte parole relative al sonno, tra cui ovviamente l'ipnosi.

LA FAMIGLIA DELLE IPNOSI

Hypnos era una delle prime divinità del pantheon greco, nata dalla divinità protogenoide Nyx, la dea del sonno. Il padre di Hypnos non è sempre nominato nelle fonti antiche, ma quando lo è allora Erebus Il dio primordiale delle tenebre è normalmente il padre del dio del sonno.

Guarda anche: Danae e Zeus nella mitologia greca

Essendo figlio di Nyx, Hynpos aveva molti fratelli diversi, ma Hypnos era più strettamente associato al fratello gemello Thanatos, la personificazione greca della morte.

Hypnos era una divinità molto apprezzata perché, addormentando una persona, poteva farle dimenticare tutte le preoccupazioni del mondo e farle fare sogni piacevoli.

Guarda anche: Chirone nella mitologia greca Hypnos e Thanatos - John William Waterhouse (1849-1917) - PD-art-100

LA CASA DELL'IPNOSI

Secondo le fonti antiche, Hypnos risiedeva in un palazzo di caverna nel regno di Ade, l'Oltretomba della mitologia greca. Il palazzo era arredato con un divano d'avorio, invece di un trono, sul quale veniva spesso raffigurato un Hypnos stanco. Intorno all'ingresso del suo palazzo crescevano papaveri ed erbe note per aiutare le persone a dormire, e si diceva che il fiume Lethe scendesse attraverso il palazzo. Il palazzo è stato costruito in modo tale che Hypnos potesse essere un'entità di grande importanza.Il potere del dio avrebbe conferito al fiume i suoi poteri di dimenticanza.

Lo stesso Hypnos era normalmente visto come un uomo bello, ma con le ali che gli uscivano dalla tempia della testa o dalle spalle.

sTORIE dEll'hYPNOS

L'opera di Hypnos compare in diverse storie mitologiche importanti, ed è preminente nel racconto di Selene ed Endimione. Selene essendosi innamorata del bel pastore Endimione, voleva che il suo amore rimanesse tale per sempre, ma Zeus non volle renderlo immortale e fece in modo che Hypnos lo facesse cadere in un sonno eterno, con gli occhi spalancati, permettendogli di guardare per tutto il tempo e permettendo a Selene di guardare sempre il suo bel viso.

Hypnos è presente anche nei progetti di Hera In due diverse occasioni, la dea greca cerca di usare i poteri di Hypnos.

Nella prima occasione Era convince Ipno a far addormentare il marito Zeus per poter fare del male a Eracle, il figlio del marito. In questa occasione, però, Zeus non viene addormentato profondamente e riconosce subito l'opera di Ipno. Infuriato, Zeus cerca di fare del male a Ipno e il dio greco del sonno è costretto a fuggire negli Inferi, nella grotta della madre Nyx. Il poteredi Nyx è sufficiente a impedire a Zeus di affrontare l'antica Dea, e così Hypnos si salva dal pericolo.

Questa volta Hypnos è molto più diffidente e inizialmente si rifiuta di fare il lavoro di Hera, ma quando la dea gli promette la mano di Pasithea, la bella Carità, Hypnos alla fine accetta di addormentare Zeus per un breve periodo. Questo avvenne durante la guerra di Troia e il periodo in cui Zeus era addormentato era un periodo in cuiPoseidone aiutò gli Achei nella loro lotta, cosa che Zeus aveva precedentemente proibito.

Il sonno e la morte che portano via Sarpedonte - Enrico Fuseli (1741-1825) - PD-art-100

figli di hYPNOS

Gli scrittori romani più tardi, in particolare Ovidio, nomineranno gli Oneiroi come figli di Hypnos, presumibilmente da Pasithea. Gli Oneiroi erano gli dèi dei sogni, i tre più famosi dei quali erano Morfeo, Fobetor e Phantasos. Vale la pena di ricordare, tuttavia, che gli scrittori greci più antichi, tra cui Esiodo, nominavano gli Oneiroi come figli di Nyx, e quindi fratelli di Hypnos.

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.