Il foco nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

IL FOCO NELLA MITOLOGIA GRECA

Phocus era il nome di diversi personaggi della mitologia greca, ma il più famoso di questi era un figlio di Eaco, re di Egina, anche se questo Phocus era famoso per il modo in cui morì, piuttosto che per gli eventi della sua vita.

Foco figlio di Eaco

Eaco era un figlio di Zeus da parte di Egina e gli era stato dato un popolo da governare, quando suo padre aveva trasformato le formiche in uomini.

Eaco avrebbe poi sposato una donna di nome Endeide, che gli diede due figli, Peleo e Telamone.

Anche la bellezza della ninfa delle Nereidi Psamathe avrebbe attirato l'attenzione di Eaco, che avrebbe tentato di andare a letto con lei. Psamathe si sarebbe trasformata in una foca, ma questa trasformazione non avrebbe scoraggiato Eaco, che avrebbe finito per andare a letto con la ninfa delle Nereidi. Nereide Con il risultato che Psamathe partorì ad Eaco un terzo figlio, Phocus.

La gelosia di Telamone e Peleo

Telamone e Peleo si sarebbero guadagnati la fama di grandi eroi, ma anche loro, in gioventù, erano superati in abilità atletiche dal fratellastro Focide. La gelosia verso Focide, da parte di Telamone e di Peleo e questa gelosia non fu attenuata dal fatto che era chiaro che Foce era il figlio prediletto di Eaco.

Temendo che uno dei suoi figli non ereditasse il trono di Egina, Endeide, madre di Telamone e Peleo, iniziò a tramare e a pianificare.

Ciò che accade in seguito dipende dalla versione della storia che viene raccontata. Alcuni raccontano che Endeis incoraggia i suoi figli a far fuori Phocus, e che si tirano le somme su chi debba uccidere il fratellastro.

La morte di Phocus

Quindi, Focide potrebbe essere stato ucciso da Telamone, tramite un disco o una lancia, oppure Peleo potrebbe aver ucciso Focide con una pietra, o forse non c'è stato alcun omicidio, ma solo un incidente che ha portato alla morte di Focide.

In ogni caso, dopo la morte di Phocus, Telamon e Peleo cercarono di nascondere ciò che era accaduto al fratellastro e il corpo di Foce fu nascosto in una radura boscosa.

La morte di Foce non poteva però rimanere segreta e presto Eaco fu informato della morte del suo figlio prediletto; per punizione, indipendentemente dal fatto che si trattasse di un omicidio o di un incidente, Telamone e Peleo furono quindi banditi da Egina, per non farvi più ritorno. L'esilio non avrebbe però impedito a entrambi di prosperare come re dei propri domini, Telamone a Salamina e Peleo a Ftia.

Il corpo di Phocus fu poi sepolto in un mausoleo sull'isola di Egina.

Eaco e Telamone - Jean-Michel Moreau le Jeune (1741-1814) - PD-art-100

La vendetta di Psamathe

Poiché né Teleamone né Peleo avevano sofferto per la morte di Foce, se non per l'esilio, Psamathe, la madre di Foce, cercò di vendicarsi.

Così Psamathe inviò un lupo assassino nel regno di Peleo, che pregò invano le Nereidi per ottenere il perdono. La salvezza arrivò a Peleo solo quando sua moglie, Teti, intervenne in suo favore, poiché anche Teti era una Nereide e quindi sorella di Psamathe. Teti convinse Psamathe a trasformare il suo animale in pietra.

Guarda anche: I fiumi del mondo sotterraneo

Phocus in Phocis

Alcuni chiamano Focide l'eponimo della regione della Focide, anche se generalmente si ritiene che la regione greca prenda il nome da un altro Focide, figlio di Ornytion, un corinzio che colonizzò la regione tra il monte Parnaso e Tithorea.

Per conciliare i miti, gli scrittori successivi suggerirono che, mentre Focide, figlio di Orione, aveva fondato la Focide, fu Focide, figlio di Eaco, a espandere il territorio poco prima della sua morte.

Prima della sua morte, si dice che Phocus abbia generato anche due figli Crisus e Panopeo Questi due figli di Foce emigreranno a loro volta da Egina in Focide.

Guarda anche: Anceo d'Arcadia nella mitologia greca

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.