Aeson nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

AESON NELLA MITOLOGIA GRECA

Aeson era un principe mortale della mitologia greca, erede al trono di Iolcus e, soprattutto, padre dell'eroe greco Giasone.

Esone figlio di Creteseo

Aeson era figlio di Cretese figlio di Eolo, che aveva fondato la città di Iolcus, e la moglie di Cretese, Tiro, figlia di Re Salmoneo .

Aeson avrebbe avuto due fratelli, Pheres e Amythaon, e anche due fratellastri, Neleus e Pelias, nati da una breve relazione tra Tiro e il dio Poseidone.

Aeson Usurpato

Esone doveva essere il successore di Creteseo, ma quando Creteseo morì, Pelias Pheres andrà in Tessaglia e fonderà la città di Pheres, Amythaon andrà a vivere a Pylos e Neleus andrà in Messenia; Aeson, invece, non sarà mandato in esilio, ma Pelias imprigionerà Aeson per prevenire future minacce al suo dominio.

Aeson Padre di Jason

A questo punto Esone era già sposato, anche se la moglie di Esone cambia tra le fonti antiche: la moglie di Esone è variamente chiamata Alcimede, Amphinome, Arne, Polymede, Polymele, Polypheme e Scarphe, anche se Polymede e Alcimede sono i nomi più comuni; Polymede era la figlia di Autolico e Alcimede la figlia di Climene.

Guarda anche: Il re Dardano nella mitologia greca

La moglie di Esone avrebbe dato alla luce un figlio, ma temendo per la sua vita se Pelia avesse saputo che era nato un erede di Esone, fu proclamato che il figlio di Esone era morto durante il parto. Naturalmente il figlio era vivo, ma fu segretamente affidato alle cure del saggio centauro Chirone, perché questo figlio di Esone era Giasone.

Esone e sua moglie trascorreranno molti anni imprigionati nel palazzo di Iolcus e durante questo periodo Esone diventerà padre di un secondo figlio, Promaco.

La morte di Aeson

Nonostante l'imprigionamento del suo principale rivale, Esone, Pelias era tutt'altro che sicuro del suo dominio, tanto che una profezia lo aveva avvertito della minaccia di un uomo con un solo sandalo. Naturalmente un uomo del genere si presentò, ed era il figlio adulto di Esone, Giasone.

Pelias cercherà di sbarazzarsi di Giasone inviandolo in un'impresa apparentemente impossibile per recuperare il Vello d'oro dalla Colchide, ma la storia di Esone si allontana ora su strade diverse a seconda delle fonti.

Guarda anche: Il re Teucro nella mitologia greca

Alcuni raccontano che Pelia decise di uccidere Esone, la moglie di Esone e il figlio Promaco per prevenire future minacce al suo dominio, e quindi forse Pelia uccise tutti e tre. In alternativa, Pelia potrebbe aver indotto tutti e tre a suicidarsi dicendo loro che Giasone e gli Argonauti erano morti nella loro missione; il metodo di suicidio sarebbe stato bere sangue di bue o impiccarsi.

Il ringiovanimento di Aeson

Una terza storia di Esone, tuttavia, non racconta della sua morte nella prigione di Pelia, perché alcuni raccontano che Esone era vivo quando Giasone tornò a Iolcus. In questa versione del racconto di Esone, Giasone chiede a Medea di ringiovanire l'anziano padre, cosa che lei fa.

Il ringiovanimento di Esone porterebbe le figlie di Pelia a chiedere lo stesso per il padre, ma nel caso di Pelia, Medea non lo resuscita dopo che le figlie gli hanno tagliato la gola.

Se Aeson è tornato giovane, però, di lui non si sa più nulla dopo la partenza di Giasone da Iolcus, perché al trono è succeduto Acasto, figlio di Pelia.

Medea che ringiovanisce Esone - Domenicus van Wijnen (1661-dopo il 1690) - PD-art-100

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.