Le Graie nella mitologia greca

Nerk Pirtz 04-08-2023
Nerk Pirtz

LE GRAEE NELLA MITOLOGIA GRECA

Le Sorelle Grigie della mitologia greca

Le Graie sono un trio di sorelle della mitologia greca e sono uno dei triumviri più famosi, insieme alle Gorgoni, a comparire nei racconti dell'Antica Grecia. La fama delle Graie, però, deriva soprattutto dal fatto che compaiono nelle avventure del leggendario eroe Perseo.

Le Graeae

Le Graeae erano figlie delle divinità marine Phorcys e Ceto, quindi sorelle di altri personaggi associati al mare, tra cui le Gorgoni, Scilla e Thoosa. Era comune riferirsi alle Graeae come alle Phorcides, figlie di Phorcys.

È comune l'idea che le Graie fossero tre, e questo è il numero di cui si parla nel libro. Bibliotheca (Pseudo-Apollodoro), anche se va detto che Esiodo ( Teogonia ) e Ovidio ( Metamorfosi ), parlano di due sole Graeae.

Quando vengono nominate tre Graeae, è comune trovarle indicate come Deino, che significa "terribile", Enyo, "bellicosa", e Pemphredo "colei che guida il cammino". Occasionalmente, Deino viene sostituita da un'altra Graeae, Persis, che significa "distruttrice".

I Grigi

Le Graeae erano comunemente descritte come tre donne anziane, e infatti il loro nome collettivo viene normalmente tradotto come "le grigie". Si diceva che le Graeae fossero nate grigie, ma la loro caratteristica fisica più evidente era che avevano un solo occhio e un solo dente tra loro, e l'occhio e il dente venivano così passati tra le tre.

Eschilo, però, non descrisse le donne semplicemente come vecchie, ma disse che le Graie avevano il corpo di bellissimi cigni.

I Graeae - Detentori segreti

Le Graie erano probabilmente le personificazioni della schiuma bianca del mare, e in effetti i figli di Phorycs erano le personificazioni di altri elementi dei pericoli del mare, poiché le Gorgoni erano simboli delle scogliere sottomarine.

Ma soprattutto, nella mitologia greca, le Graie erano custodi di un segreto, l'ubicazione delle grotte delle Gorgoni.

Perseo e le Graie - Sir Edward Burne-Jones (1833-1898) - PD-art-100

Le Graie e Perseo

Era un segreto che l'eroe greco Perseo doveva conoscere, perché a Perseo era stato affidato il compito di riportare indietro la testa della Gorgone Medusa.

Guarda anche: Orto nella mitologia greca

Perseo si recò quindi nella patria delle Graie, un luogo che alcuni chiamano l'Isola di Cistene, ma le Graie non vollero rivelare l'ubicazione delle loro sorelle. Perseo dovette quindi costringere le Sorelle Grigie a rispondere.

Perseo ci riuscì, intercettando l'occhio delle Graie mentre passava tra le mani delle sorelle. Temendo di diventare completamente cieche, le Graie avrebbero infine rivelato la posizione segreta di Medusa.

Perseo che restituisce l'occhio delle Graie - Johann Heinrich Füssli (1741-1825) - PD-art-100

È opinione comune che Perseo abbia restituito l'occhio alle Graie dopo aver ricevuto la risposta che cercava, ma in alcune versioni alternative della storia le Graie divennero permanentemente cieche, poiché Perseo gettò l'occhio delle Graie nel lago Tritone.

Dopo la partenza di Perseo, le Graie non compaiono più in nessun altro mito greco sopravvissuto, perché in seguito chi altro avrebbe cercato le due Gorgoni rimaste?

Guarda anche: Procri nella mitologia greca

Nerk Pirtz

Nerk Pirtz è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per la mitologia greca. Nato e cresciuto ad Atene, in Grecia, l'infanzia di Nerk è stata piena di storie di divinità, eroi e antiche leggende. Fin dalla giovane età, Nerk è stato affascinato dal potere e dallo splendore di queste storie, e questo entusiasmo si è rafforzato nel corso degli anni.Dopo aver completato una laurea in studi classici, Nerk si è dedicato all'esplorazione delle profondità della mitologia greca. La loro insaziabile curiosità li ha portati in innumerevoli ricerche attraverso testi antichi, siti archeologici e documenti storici. Nerk ha viaggiato molto attraverso la Grecia, avventurandosi in angoli remoti per scoprire miti dimenticati e storie non raccontate.L'esperienza di Nerk non si limita solo al pantheon greco; hanno anche approfondito le interconnessioni tra la mitologia greca e altre antiche civiltà. La loro ricerca approfondita e la loro conoscenza approfondita hanno conferito loro una prospettiva unica sull'argomento, illuminando aspetti meno noti e gettando nuova luce su storie note.Come scrittore esperto, Nerk Pirtz mira a condividere la loro profonda comprensione e amore per la mitologia greca con un pubblico globale. Credono che questi antichi racconti non siano mero folklore ma narrazioni senza tempo che riflettono le lotte, i desideri e i sogni eterni dell'umanità. Attraverso il loro blog, Wiki Greek Mythology, Nerk mira a colmare il divariotra il mondo antico e il lettore moderno, rendendo i regni mitici accessibili a tutti.Nerk Pirtz non è solo uno scrittore prolifico, ma anche un narratore accattivante. Le loro narrazioni sono ricche di dettagli, dando vividamente vita agli dei, alle dee e agli eroi. Con ogni articolo, Nerk invita i lettori a un viaggio straordinario, permettendo loro di immergersi nell'incantevole mondo della mitologia greca.Il blog di Nerk Pirtz, Wiki Greek Mythology, funge da risorsa preziosa per studiosi, studenti e appassionati, offrendo una guida completa e affidabile all'affascinante mondo degli dei greci. Oltre al loro blog, Nerk ha anche scritto diversi libri, condividendo la loro esperienza e passione in forma stampata. Sia attraverso i loro impegni di scrittura che di discorsi in pubblico, Nerk continua a ispirare, educare e affascinare il pubblico con la sua impareggiabile conoscenza della mitologia greca.